Cinque segni che indicano che hai un fidanzato che controlla e cosa fare su di lui

Controllo delle relazioni

Se stai leggendo questo articolo e stai pensando: 'Ho una relazione di controllo?' sei nel posto giusto per scoprire la verità. Innanzitutto, dobbiamo definire cosa significa. Una relazione di controllo è quella in cui una persona domina o partecipa all'intimidazione nei confronti del proprio partner. Può succedere a chiunque.

Se hai un ragazzo che controlla, potrebbe eseguire il comportamento attraverso abusi emotivi, sessuali o fisici. In alcuni casi, useranno tutto quanto sopra. Se stai pensando alla tua relazione e scopri che non ti rendevi conto che il tuo ragazzo aveva il controllo all'inizio, non incolpare te stesso. È normale che una persona che controlla finga di essere qualcuno che non è all'inizio di una relazione. Ingannano l'altra persona e le fanno credere di essere rilassata. Se qualcuno mostra che sta controllando subito, è probabile che l'altra persona se ne andrà.



Se stai con qualcuno da un po ', però, e la manipolazione e il controllo iniziano lentamente, sarai colto alla sprovvista ed è più probabile che rimanga. È una situazione straziante e, in ogni caso, non è colpa tua. Ci sono alcuni segnali di allarme a cui prestare attenzione se pensi di poter essere in una relazione di controllo. Oggi parleremo dell'abuso emotivo e dei cinque segnali che indicano che hai un ragazzo che controlla e cosa fare al riguardo.

Fonte: rawpixel.com

Bandiere rosse

Una bandiera rossa è se il tuo ragazzo non si fida di te e guarda costantemente il tuo telefono. Monitorano le persone con cui parli o scrivi e possono persino guardare la bolletta del telefono per vedere chi hai chiamato. Se il tuo ragazzo non chiede il consenso per vedere il tuo telefono e lo prende semplicemente, non è accettabile e sta controllando. Un fidanzato controllante interferirà con la tua indipendenza e dominerà finché non assumerà il controllo completo sulla relazione. In una relazione sana, le persone hanno le loro vite separate. Hanno i propri hobby, i propri lavori, i propri amici e così via, e ognuno si fida dell'altro per essere con quegli amici o in quel lavoro da solo senza bisogno di rivedere e dare la propria approvazione per ogni piccolo dettaglio. Naturalmente, la dinamica di una relazione varia da coppia a coppia, ma una cosa è sempre vera in una relazione sana: c'è fiducia e cura piuttosto che controllo o prepotenza.

Abuso emotivo


L'abuso emotivo è una forma pervasiva di maltrattamento nelle relazioni. Succede quando una persona cerca attivamente di umiliare, sminuire o ferire il proprio partner attraverso tattiche come insulti, insulti, accuse di vittima e gaslighting. Cercheranno spesso di diminuire la tua autostima o la tua autostima. L'aggressore usa l'abuso emotivo per logorare la vittima in modo che possa mantenere il controllo sulla relazione. Ciò può essere particolarmente vero in una dinamica in cui il partner ha una sana autostima all'inizio perché il ragazzo che controlla vuole abbatterla per assicurarsi di poter assumere il controllo sul proprio partner. Vogliono attingere alle tue insicurezze. L'abuso è un ciclo perpetuo e il motivo per cui le persone rimangono in relazioni violente è che il partner non è sempre offensivo esternamente.

Il ciclo dell'abuso

Forse ti starai chiedendo perché qualcuno dovrebbe rimanere in una relazione violenta. Se hai una relazione violenta, è probabile che il tuo aggressore non sia sempre scortese perché nelle relazioni violente l'abuso si presenta in un ciclo. Ad esempio, il ragazzo che controlla non è sempre crudele; in seguito passerà dall'essere manipolativo, furbo e insulti all'essere gentile e scusato. Il loro partner sarà confuso e non saprà come affrontare il comportamento, e rimarrà in questo ciclo di abusi perché il loro altro significativo sembra pentito.

Effetti negativi del controllo delle relazioni

Fonte: rawpixel.com

Stare con un partner o un ragazzo dominante può avere un impatto negativo di lunga durata sull'autostima e sulla salute mentale di un individuo. È stato scientificamente dimostrato che l'abuso ha un impatto profondo sul cervello della vittima. Il trauma cambia letteralmente il cervello delle persone e se vivi o hai convissuto con il trauma e lo stress dell'abuso emotivo, il tuo cervello ne soffrirà. Potrebbero verificarsi sintomi come:


  • Depressione
  • Ansia
  • Attacchi di panico
  • Sentimenti di disperazione o inutilità
  • Mal di stomaco o altri problemi gastrointestinali
  • Sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

Gli effetti dell'abuso emotivo nel tempo sono dannosi per la mente e il corpo.

Riconoscere una relazione di controllo

Una volta che ti rendi conto di essere in una relazione di controllo, è ora di uscirne. Non è una situazione in cui vuoi restare perché l'aggressore ha problemi psicologici e ha bisogno di cambiare; non puoi cambiarli. Una volta che il ragazzo che controlla si rende conto che il loro partner vuole andarsene, faranno di tutto per farli restare. Chiedono perdono o diventano più crudeli. Minacciano la loro persona di restare. Cercano di rimuovere il sistema di supporto della loro ragazza in modo che si sentano isolati e non possano lasciare la relazione. Possono dissuaderli dal cercare aiuto o ottenere un professionista clinico per assisterli.

Potresti anche vedere tentativi di abuso finanziario in questa situazione. L'abuso finanziario è presente in molte relazioni abusive. È qui che il tuo partner rende difficile lasciare una relazione ostacolando il tuo accesso alle risorse finanziarie. Rubano direttamente i tuoi soldi, ti costringono a tirarli fuori dai problemi finanziari, controllano le attività finanziarie o aprono i tuoi documenti come estratti conto bancari. Il tuo ragazzo si sente autorizzato ai soldi che hai. Interferiscono costantemente con il tuo lavoro o la tua capacità di svolgere un lavoro. Se stanno accadendo queste cose, è un grosso problema nelle relazioni abusive ed è qualcosa che devi guardare.

Cinque segni che hai un fidanzato controllante

Ecco cinque segnali che indicano che hai un ragazzo che controlla:

  1. Isolamento sociale

Il tuo ragazzo che controlla sta attivamente cercando di isolarti dal tuo sistema di supporto. Ti accorgi che non passi molto tempo con i tuoi cari e che il tuo ragazzo potrebbe implementare le regole per quando devi essere a casa. Potrebbe non permetterti di passare del tempo con nessuno e potrebbe mettere nella tua testa cose negative sul tuo sistema di supporto.

  1. È il centro del tuo mondo e non consente ad altri di infiltrarsi

Nella vita di nessuno, non dovrebbero essere circondati da una sola persona. Se il tuo ragazzo vuole essere il tuo tutto e diventa geloso delle altre persone, questa è una grande bandiera rossa. Se scopri che ti stai isolando dalle persone che ti sono vicine, come il tuo migliore amico, è un segno che potresti avere un fidanzato controllante. Il tuo ragazzo non dovrebbe essere l'unica persona nel tuo universo.

Fonte: rawpixel.com
  1. Continuamente a dire 'Scusa'

Quando ti scusi costantemente con il tuo partner o ragazzo, è un segno che hai una dinamica malsana. Ti sta facendo sentire come se stessi facendo qualcosa di sbagliato. Molte persone con disturbi d'ansia scoprono di chiedere scusa a causa delle loro paure. Tuttavia, se il tuo ragazzo aumenta le tue insicurezze controllando, quelle scuse provengono da un posto diverso dentro di te. Derivano dal dolore o dal bisogno di amore e convalida che non ricevi nella tua relazione.

  1. Amore condizionale

In una relazione, dovresti avere amore incondizionato. Hai accettato di amarti per quello che sei. Ciò non significa che puoi trattare male qualcuno; indica che vi rispettate a vicenda e vi accettate per quello che siete. L'amore condizionale, d'altra parte, significa che ti ama solo se ti comporti o sembri in un certo modo. Questo è un segno importante che qui potrebbe essere in gioco un fidanzato controllante; ti senti come se dovessi accontentarlo tutto il tempo e come se non lo facessi, non ti amerà.

  1. Infantilizzarti o trattarti come un bambino

Il tuo partner ti tratta meno come un adulto indipendente e più come un bambino. Quindi, ti infantilizza, ti dice cosa fare, ti fa sentire come se non sapessi cosa stai facendo o come fare le tue scelte, ti condiscende o ti protegge e cerca di organizzare la tua vita. Non sei un bambino e non meriti che ti venga detto cosa fare. Se scopri che il tuo ragazzo si sta comportando in questo modo - cercando di dirti cosa indossare, chi vedere, se ti condiscende - questo è un segno che sta controllando.

Le relazioni di controllo sono distruttive

Fonte: rawpixel.com

Se scopri di essere in una relazione di controllo, può essere emotivamente distruttivo e dannoso per la tua vita. È importante che tu affronti questo problema e affronti i problemi che possono derivarne. Guarda la relazione e determina quali parti stanno controllando in modo da poter capire che devi fare per uscire dalla relazione o renderla più sana. Uno dei modi per affrontare questi problemi è andare in terapia con il tuo partner. In alcuni casi, non è senza speranza; forse si sta comportando in modo geloso perché non sa come gestire una relazione e potrebbe essere segnato dal passato. La chiave in questa situazione è che ti senti completamente al sicuro e che mostri uno sforzo genuino e coerente per cambiare. Se questo è il tuo caso, una cosa che puoi fare è andare in consulenza di coppia. La consulenza online può aiutarti e i consulenti qualificati di ReGain sono qui per aiutarti a risolvere questi problemi e assicurarti che tu ottenga il massimo dalle tue relazioni.

Domande frequenti (FAQ)

Quali sono i segnali di pericolo di un fidanzato che controlla?

Ci sono molti segni di un fidanzato o di un partner controllante. Alcuni di questi includono:

  • Parlare male dei tuoi amici e della tua famiglia e farti sentire come se fossi d'accordo con lui
  • Non farti sentire libero di uscire di casa da solo
  • Farti sentire male per non averlo incluso in una serata fuori con le ragazze
  • Costringendoti a passare del tempo con lui invece che con amici e familiari
  • Vietando di avere amici maschi
  • Linguaggio del corpo che mostra chiaramente che è arrabbiato quando vuoi fare cose senza di lui
  • Dicendo che non puoi incontrare colleghi uomini per riunioni fuori dall'ufficio
  • Controllare il cibo e altri argomenti di salute
  • Non permettendoti di indossare gonne corte fuori casa
  • Dicendo che non puoi uscire con i tuoi amici perché sarà a casa tutto solo
  • Insistendo che passi tutto il tuo tempo libero con lui
  • Non lasciarti andare all'happy hour dopo il lavoro senza di lui
  • Ti senti come se stessi vivendo con i tuoi genitori
  • Quando è a lunga distanza per un qualsiasi periodo di tempo (ad esempio, quando sei in vacanza), chiama costantemente e cerca di allontanarsi dal tempo con la famiglia e gli amici

Perché il mio partner di controllo prende il sopravvento sulla mia vita?

Quando hai un partner di controllo, mostrerà un comportamento di controllo su una scala da lieve a estrema. Il comportamento di controllo spesso deriva dal fatto che il tuo partner controllante ha una mancanza di controllo su qualcosa nella sua vita. A sua volta, il tuo ragazzo sta controllando la tua vita in modo che senta di controllare qualcosa di significativo. Tuttavia, questo scenario spesso si ritorce contro quando il tuo partner di controllo cerca di prendere il sopravvento su tutta la tua vita e sui fattori decisionali.

I canti di un partner dominante possono essere piccoli all'inizio. Potrebbe dire che gli mancherai e desidera che tu non debba andartene o insiste per annullare i piani con un amico per stare con lui.

Un comportamento di controllo molto ampio e più significativo sarebbe il rifiuto di lasciarti uscire di casa senza di lui o di controllare le tue scelte di cibo e vestiti.

Il mio ragazzo mi ama, ma controlla troppo?

Il vero amore consiste nella fiducia. È importante capire che se ti sembra che stia controllando la tua vita sentimentale e personale, potresti avere un partner controllante. Non dovresti mai sentire come se il tuo ragazzo ti stesse controllando. Questo non è vero amore.

I partner di controllo ti fanno sentire come se fossi sempre in debito con loro e vogliono gestire tutte le tue capacità decisionali. Se vedi segni che sei in una relazione di controllo, potresti voler andartene prima che i segni di una relazione di controllo peggiorino molto.

Ci sono sempre segni che il tuo partner ha finito di controllare; tuttavia, potresti non prenderli subito. La National Domestic Violence Alliance afferma che la maggior parte delle relazioni di violenza domestica iniziano con segni sottili che il tuo partner vuole controllarti.

Questi segni di una relazione romantica di controllo possono essere spaventosi, ma se ritieni che il tuo partner stia già cercando di gestire tutti i tuoi affari, potrebbe essere il momento di abbandonare la relazione prima che sia troppo tardi.

Cosa sta controllando in una relazione?

Una persona che controlla è qualcuno che esercita il dominio su un altro individuo in modo malsano ed egoista. Il predominio del controllo delle persone è tossico ed è per il loro guadagno. Stai certo che le persone che controllano non solo & ldquo; vogliono ciò che è meglio per te, & rdquo; non importa cosa dicono. Le persone che controllano vogliono provare un senso di potere. Controllare le persone potrebbe tentare di isolarti da amici e familiari o decidere con chi della tua famiglia e amici puoi parlare, provare a cambiare o microgestire il tuo aspetto o vestito e mantenere una supervisione costante su ciò che stai facendo e su chi sei & rsquo; stai parlando. Controllare le persone potrebbe tentare di manipolarti facendoti credere che hanno sempre ragione (per quanto riguarda il loro controllo). Ad esempio, se il tuo partner controlla, potrebbe dire che ti sta solo dicendo di agire, comportarti o fare una scelta in base a ciò che pensa perché loro, & ldquo; sanno cosa & rsquo; è meglio per te. & Rdquo; Controllare le persone potrebbe persino usare l'illuminazione a gas come tattica, facendoti sentire come se fossi pazzo. Inoltre, un partner di controllo potrebbe farli sentire come se gli dovessi qualcosa o farti sentire in colpa per ottenere ciò che vogliono. Soprattutto se il tuo partner controlla e hai una relazione a lungo termine, questo può avere implicazioni negative per la salute mentale nel tempo. Se il tuo partner mostra un piccolo segno di comportamento di controllo che potrebbe essere involontario, parlane con lui. Ad esempio, se il tuo ragazzo ha bisogno di controllare costantemente il tuo telefono, parla con il tuo ragazzo. Se capisce, si scusa e si ferma o accetta di andare in terapia di coppia e questo era l'unico segno presente di controllo del comportamento nella tua relazione, è probabile che tu possa lavorare.

Cos'è una relazione tossica?

In poche parole, una relazione tossica è quella che non fa bene a te. Il controllo dei partner è una cosa che può rendere una relazione tossica, così come argomenti volatili, un malsano senso di concorrenza, mancanza di supporto, indebolimento o partner che sembrano essere dediti a farti sentire male con te stesso, anche se non lo è. sempre palese. Nota che abusivo e tossico non sono la stessa cosa. Una relazione tossica potrebbe includere litigi e schemi meno che sani, ma l'abuso va oltre. Una relazione tossica non sarà sempre violenta, ma una relazione violenta è sempre profondamente tossica. Se sono presenti abusi emotivi, fisici o sessuali, è tempo di andare. L'abuso riguarda il potere e il controllo. Se il tuo partner controlla, è una gigantesca bandiera rossa che non dovresti ignorare. Ancora una volta, quando si tratta di controllare le persone e controllare i partner, esci prima che peggiori. L'abuso e il controllo possono peggiorare nel tempo e tu vuoi andartene ora.

L'abuso emotivo può lasciare cicatrici emotive a lungo termine. Essere abusati emotivamente può comportare controllo, ricatto, farti sentire in colpa in modo che tu possa fare ciò che vogliono, insulti, pignoleria, litigare, farti sentire meno di, isolarti da amici e familiari, manipolazione e farti sentire come se camminassi su gusci d'uovo. L'abuso fisico e le situazioni in cui subisci abusi emotivi spesso progrediscono nel tempo. Una relazione con una persona violenta e controllante potrebbe iniziare romantica con un sacco di bombe d'amore presenti. Nel corso del tempo, le persone violente e che controllano tendono ad esercitare un potere sempre maggiore su di te. Quando lo stai attraversando, il ciclo potrebbe farti sentire confuso (& ldquo; perché le cose a volte sono buone e cattive per gli altri? & Rdquo;) o come il loro comportamento emotivamente violento non è & rsquo; t & ldquo; così male & rdquo; (& ldquo; le cose non sono sempre male, quindi io rimango & rdquo;). Ancora una volta, le persone che controllano hanno un modo per farti sentire come se il loro comportamento fosse giustificato. Se in passato hai subito abusi emotivi, vedere un consulente o un terapista può aiutarti durante il processo di guarigione.

È normale sentirsi in colpa o sentirsi come se si stesse reagendo in modo esagerato, & rdquo; poiché una persona che controlla può esibire comportamenti di controllo nascosti o manipolarti, a volte in modo molto subdolo, per non vedere quanto siano veramente brutte le cose. Nessuno merita abusi. Se hai un partner violento o di controllo, potresti voler controllare il sito web della hotline nazionale per la violenza domestica, utilizzare la loro opzione webchat o chiamare la hotline al numero 1-800-799-7233. In fondo, potresti avere la sensazione che qualcosa non va, e se hai quella sensazione, è probabile che tu abbia ragione. Non esitare o rimandare a chiamare la hotline, fare un piano di sicurezza, cercare amici e familiari, se applicabile, o lasciare il tuo partner violento in sicurezza. Ascolta il tuo istinto. C'è speranza.

Perché controllo così tanto nella mia relazione?

Una persona che controlla o persone che controllano potrebbero competere per il controllo per una serie di motivi. Se sai che stai controllando, potresti passare molto tempo a sentirti imbarazzato, in colpa o chiedendoti perché lo fai. Non è il tuo segno zodiacale o un tratto su cui non è possibile lavorare. Le ragioni psicologiche comuni per controllare i comportamenti sono la bassa autostima, se la persona che controlla ha una bassa autostima segreta o nota una bassa autostima, sentimenti di inadeguatezza e situazioni nel proprio passato in cui si sentiva come se non avessero il controllo. Se stai controllando, o se mostri un comportamento di controllo, un consulente o un terapista può aiutarti ad arrivare alla radice del problema in modo che tu possa affrontarlo e smettere di usare questi comportamenti.