Cos'è l'isteria? Psicologia, storia, sintomi e applicazioni attuali

Quando si tratta di isteria, c'è molta storia che la circonda e ci sono molte idee sbagliate su cosa significhi o cosa faccia. Questo perché l'isteria non è più un termine usato. Almeno, non è usato molto spesso. Tuttavia, parleremo esattamente di cosa significa e di come differisce oggi da ciò che era quando il termine fu usato per la prima volta, quando era applicato solo alle donne.

Fonte: pexels.com



Sintomi dell'isteria

Diamo un'occhiata più da vicino ad alcuni dei sintomi che abbiamo menzionato per l'isteria. Questi sono correlati alla versione precedente del termine piuttosto che alla definizione corrente. Alle donne all'inizio del 1800 o prima che mostravano questi tipi di sintomi veniva spesso diagnosticata l'isteria e spettava alla loro famiglia decidere come trattarle e cosa fare al riguardo. Per la maggior parte delle donne questo significherebbe essere curate in un manicomio, con alcune trattate con ipnosi, terapia d'urto, farmaci e altro durante i molti anni in cui questa è stata considerata una vera condizione medica.

  • Fiato corto
  • Svenimento
  • Ansia
  • Insonnia
  • Agitazione
  • Sfrontatezza sessuale
  • Irritabilità
  • Nervosismo

Mentre questi sintomi oggi non sono considerati segno di qualcosa di inappropriato, nell'Ottocento era inaudito che le donne si comportassero in questo modo. Piuttosto, dovevano essere visti e non ascoltati, e dovevano sempre obbedire immediatamente ai loro mariti, fratelli, padri o altri parenti maschi. Per una donna essere agitata o irritabile era considerato altamente inappropriato. Le manifestazioni fisiche non sono mai state considerate come una parte del guardaroba che indossavano le donne dell'epoca, ma piuttosto come un altro sintomo di questa condizione femminile inappropriata.


La storia dell'isteria

Se hai già sentito il termine isterismo prima di allora, probabilmente ne hai sentito parlare sull'isteria femminile. Agli inizi dell'800 veniva spesso utilizzato per descrivere come le donne diventassero ansiose o nervose. Potrebbero avere mancanza di respiro o irritabilità o perdere interesse per il cibo o il sesso. In effetti, quasi tutti i comportamenti fuori dal comune che una donna presentava a quell'età sarebbero stati incolpati dell'isteria femminile. Potrebbero essere schietti, trattenere liquidi, svenire o semplicemente causare problemi ad altre persone. Di conseguenza, durante questo periodo c'è stato un forte controllo sul comportamento femminile.

Non è stato fino alla metà del 1900, per l'esattezza 1952, che l'American Psychiatric Association smise di usare il termine 'isteria'. L'idea prima di questo, tuttavia, era che l'utero fosse la causa di tutti i problemi che le donne sperimentavano, causando tutti questi potenziali sintomi. Di conseguenza, le donne a volte venivano sottoposte a isterectomia per rimuovere l'utero e & rsquo; ripristinare la sanità mentale. & Rsquo; Potrebbero anche essere ricoverati in manicomi se il loro comportamento fosse considerato troppo oltraggioso per vivere in una società normale.

Fortunatamente, da qualche parte nel 18thsecolo, si è scoperto che l'isteria è legata al cervello e non solo, ma è comune negli uomini così come nelle donne. In effetti, Jean-Martin Charcot credeva che fosse più comune negli uomini. Da qui, la malattia è stata studiata meglio e con il passare del tempo ci siamo avvicinati alle 19thsecolo la prevalenza dei casi iniziò a diminuire drasticamente. Sembra che sempre più persone iniziassero a capire che l'isteria non era, in effetti, la ragione dei cambiamenti che queste donne (e uomini) stavano vivendo. Freud scoprì anche che l'isteria poteva verificarsi sia negli uomini che nelle donne, sebbene continuasse a concentrare la sua energia specificamente sull'isteria femminile.



Fonte: pexels.com

Isteria dei giorni nostri

La verità è che il termine isteria non viene più utilizzato da solo. Piuttosto che discutere dell'isteria femminile o riferirsi alle donne come affette da isteria, gli psicologi riconoscono una serie di diverse condizioni di salute mentale. Non solo, ma la scienza moderna riconosce la normalità di molti dei presunti sintomi che sono stati utilizzati per diagnosticare l'isteria in passato. Oggi, l'isteria è considerata solo un sintomo di altri disturbi di salute mentale.

È noto che disturbi come ansia, disturbo di conversione, disturbo borderline di personalità e schizofrenia hanno l'isteria come componente. Tuttavia, questi tipi di isteria non sono definiti nello stesso modo di una volta. Altri esempi di isteria moderna includono quella che è considerata 'isteria di massa'. dove un gruppo di persone all'interno di una società è inondato dalle stesse illusioni o pensieri. Questo tipo di isteria è stata usata per mettere le persone l'una contro l'altra e per creare il caos in tutta la società. Ma questi non sono ancora gli stessi dell'isteria propagandata in precedenza.


Tipi attuali di disturbi

Disturbi dissociativi- Molti dei casi che una volta erano considerati semplicemente isteria sono ora raggruppati nella categoria dei disturbi dissociativi. Questi riguardano quei tipi di disturbi che riguardano la difficoltà di identità e memoria. Potrebbero includere l'amnesia dissociativa e il disturbo dissociativo dell'identità. Fondamentalmente, significa che c'è una qualche forma di dissociazione o una qualche forma di interruzione che si verifica all'interno della coscienza. Di conseguenza, l'individuo lotta con le normali attività cognitive e può apparire confuso o avere difficoltà a ricordare determinati eventi.



Disturbi somatoformi- Questi disturbi coinvolgono sintomi fisici, ma significa che non esiste una vera causa di quei sintomi. Qualcuno potrebbe manifestare sintomi legati a una specifica malattia, ma non ha la malattia. Potrebbero anche manifestare sintomi correlati a diversi tipi di lesioni senza avere effettivamente la lesione stessa. Nel complesso, questi tipi di disturbi possono includere disturbo dismorfico del corpo, disturbo di conversione e disturbo di somatizzazione. Ci sono altri, tuttavia, di cui tu o qualcun altro potresti soffrire all'interno di questa categoria. La cosa più importante è determinare se c'è una causa per i sintomi e lavorare da lì.

La psicologia dell'isteria

In generale, l'isteria, come la conosciamo oggi, riguarda una componente mentale. Si riferisce all'eccitabilità o ai disturbi emotivi. Questi sono legati alle funzioni psicogene, vasomotorie, viscerali o sensoriali del corpo. In termini semplici, significa che qualcuno che soffre di isteria esprimerà emozioni eccessive, ingestibili o travolgenti che potrebbero essere positive o negative. Di conseguenza, l'individuo può avere esplosioni inappropriate per il tempo e il luogo. Questo può accadere in un momento di dolore, eccitazione, rabbia o qualsiasi emozione.

Fonte: pexels.com

Quello che sappiamo è che i metodi di trattamento per questi tipi di sintomi sono completamente diversi da quelli di una volta. In primo luogo, dove l'isteria era principalmente riconosciuta nelle donne (nonostante diversi scienziati scoprissero che era presente più o meno allo stesso modo negli uomini), ora si trova in entrambi i sessi. Non solo questo, ma la scienza ha dimostrato che i metodi usati per trattare questo non erano utili per nessuno e, invece, il trattamento si concentra sul disturbo generale piuttosto che sull'isteria stessa.

I pazienti che soffrono di un disturbo in cui l'isteria è un sintomo o un effetto collaterale hanno ricevuto terapia e farmaci per assisterli. Il farmaco si concentra sull'aiutare a mitigare diversi effetti collaterali, inclusa l'isteria. Questi farmaci potrebbero consentire al paziente di regolare le proprie emozioni in modo più completo. La terapia cerca di concentrarsi sulla causa alla base della condizione che sta portando all'isteria. In questo modo, il paziente può superare la condizione o risolverla, e questo aiuta ad alleviare gli effetti collaterali, inclusa l'isteria di cui potrebbe soffrire.

Ottenere aiuto per la salute mentale

Se sei preoccupato per l'isteria o per una qualsiasi delle condizioni che potrebbero essere un effetto collaterale, è una buona idea parlare con un professionista della salute mentale. Puoi parlare con qualcuno di qualsiasi cosa tu stia vivendo per saperne di più sui tuoi prossimi passi. Parlare con un professionista della salute mentale ti permetterà di capire meglio cosa stai attraversando e loro possono aiutarti a tornare alla vita che vuoi vivere. Sarai in grado di ottenere l'aiuto che stai cercando e una vera diagnosi per ciò che stai vivendo.

ReGain è un posto in cui puoi ottenere esattamente quello che stai cercando e su una piattaforma dove puoi stare comodo. Se hai già provato la terapia e non ti è mai piaciuta, questo è un buon modo per farlo. Non dovrai mai più andare in un ufficio fisico perché le sessioni di recupero vengono tutte eseguite direttamente sul tuo dispositivo mobile. Puoi avere una sessione tramite il telefono, il tablet, il laptop o il computer desktop o qualsiasi altro dispositivo connesso a Internet che desideri. Non solo, ma puoi essere ovunque tu voglia quando hai quella sessione e cosa potrebbe esserci di meglio?