Che cos'è il mobbing sul posto di lavoro?

Ti stai legando al lavoro? Potrebbe non sembrare un grosso problema per gli altri. Potrebbero dire: & ldquo; Oh, ignorali e basta. & Rdquo; Ma dover affrontare ogni giorno mobbing o bullismo sul posto di lavoro è stressante e può causare ansia di cui non hai bisogno al lavoro. Il mobbing sul posto di lavoro è anche una forma di aggressione sul posto di lavoro o bullismo sul posto di lavoro. Se sei oggetto di bullismo sul posto di lavoro, sai quanto ti colpisce quotidianamente. È come di nuovo al liceo con bulli implacabili e meschini. Queste persone vittime di bullismo e mobbing potrebbero effettivamente costarti il ​​lavoro.

Fonte: rawpixel.com

Tipi di mobbing sul posto di lavoro



Esistono molti tipi di bullismo sul posto di lavoro o mobbing sul posto di lavoro, ma sono tutti sbagliati e dovrebbero essere gestiti dalla direzione. Se dici al tuo manager che non puoi lavorare, il motivo è il mobbing sul posto di lavoro, che sta influenzando la tua presenza e la tua performance, il tuo manager, deve intraprendere qualche tipo di azione. Nessuno ha il diritto di causarti quel tipo di ansia e dolore sul lavoro che potrebbero costarti il ​​lavoro.

Bullismo sul lavoro


Il mobbing sul posto di lavoro è un problema serio. Quando vai al lavoro, il mobbing sul posto di lavoro è probabilmente l'ultima cosa a cui pensi, giusto? In effetti, potresti non aver mai nemmeno sentito parlare di mobbing sul posto di lavoro. Molte persone non l'hanno fatto. È un tipo di bullismo sul posto di lavoro che si verifica quando una persona al tuo lavoro incoraggia gli altri a molestarti e umiliarti per costringerti a non lavorare. Il mobbing sul posto di lavoro è in realtà più comune di quanto pensi. In effetti, una persona su tre è vittima di bullismo sul proprio lavoro ogni giorno, secondo il Workplace Bullying Institute.

Che cos'è il mobbing o il bullismo sul posto di lavoro?



La definizione effettiva di bullismo sul posto di lavoro è il maltrattamento ripetuto e dannoso per la salute di una o più persone da parte di una o più persone. Ciò include azioni abusive come sabotaggio, interferenza sul lavoro, intimidazione, umiliazione e minaccia. La differenza tra bullismo e mobbing è solo la quantità di persone coinvolte. Se è solo una persona, è il bullismo. Ma quando è più di uno, è mobbing. Una volta che parli con il tuo manager, qualcosa dovrebbe essere fatto subito. Dovrebbe essere redatto un rapporto ufficiale sul bullismo sul lavoro. Il bullismo o il mobbing sul posto di lavoro è in genere un reato licenziabile in qualsiasi lavoro, quindi dovrebbe essere condotta un'indagine sulle accuse. Sarebbe bello se potessero crederti sulla parola, ma legalmente devono avere prove del mobbing o del bullismo sul lavoro.



Segnala il mobbing

Se devi affrontare il bullismo sul lavoro, l'aggressione sul posto di lavoro, le molestie sul lavoro o qualsiasi altro tipo di maltrattamento sul lavoro, è importante segnalarlo immediatamente. Bullismo sul lavoro, mobbing sul posto di lavoro e aggressività sul posto di lavoro sono tutti fondamentalmente la stessa cosa. Ogni volta che più di una persona nel tuo luogo di lavoro ti prende in giro in un modo che ti mette a disagio, ti rende difficile (se non impossibile) lavorare. Il mobbing sul posto di lavoro che ti costa il sostentamento e il tuo modo di sostenere i tuoi cari è un crimine, giusto? Sfortunatamente no.

Mobbing sul posto di lavoro e legge


Sebbene attualmente non ci siano leggi sul mobbing sul posto di lavoro, ci sono leggi sulle molestie, e puoi sicuramente chiamarle così. Una volta coinvolte le relazioni umane, che è ciò che il tuo manager dovrebbe fare immediatamente, potrebbe sembrare che non si stia facendo nulla. Solitamente prenderanno il tuo rapporto e ti rimanderanno al lavoro nella maggior parte dei casi. Tuttavia, il tuo manager dovrebbe parlare con le persone che ti stanno intimorendo immediatamente. Potrebbero avere un incontro con tutti voi insieme o separatamente, e potete provare a convincere altri testimoni a farsi avanti. Il problema è che molti altri hanno probabilmente paura di dire qualcosa perché non vogliono essere un bersaglio. Tuttavia, con tutte le telecamere nelle aziende al giorno d'oggi, dovrebbero esserci prove di almeno un incidente.



Ottenere qualche prova

Se il tuo datore di lavoro non trova che ci siano prove sufficienti che sei un bersaglio del bullismo sul lavoro, dovrebbero essere in vigore regole sul posto di lavoro che ti proteggeranno. Se questo non sembra funzionare, prova a ottenere la prova da solo. Se ti è permesso avere il tuo cellulare al lavoro, impostalo per registrare ogni volta che la folla si avvicina a te. Puoi persino ottenere la prova che molestano qualcun altro. Perché i bulli spesso hanno molti bersagli. Una volta ottenuto un qualche tipo di prova, il tuo datore di lavoro dovrebbe occuparsene. In caso contrario, puoi intentare una causa che li farà agire. Tuttavia, fallo con discrezione, in modo da non mettere in pericolo te stesso o nessun altro. Il mobbing sul posto di lavoro può passare rapidamente dall'abuso verbale a quello fisico. E tu contro una folla di persone non andrà bene per te.

Fonte: rawpixel.com

Segni Di Mobbing Sul Posto Di Lavoro

E se non fossi tu la vittima? Potresti vedere i tuoi colleghi prendere in giro gli altri, inducendo molti a lasciare il lavoro a causa dello stress. E probabilmente hai paura di dire qualcosa perché allora il bullismo potrebbe essere mirato a te. Tuttavia, è importante difendere qualcuno che ne ha bisogno, anche se si tratta solo di essere un testimone o una spalla su cui piangere. I bulli sul posto di lavoro possono essere astuti e scaltri, comportarsi in modo gentile e normale quando sono presenti manager o altri dipendenti di livello superiore. In effetti, potresti anche non vederlo accadere da solo. Forse sospetti solo che il tuo amico di lavoro sia stato vittima di bullismo perché ha paura di stare da solo al lavoro o sta pensando di lasciare il lavoro. Ecco alcuni segnali da cercare:

  • Il tuo collega non resta nei paraggi durante le pause o il pranzo, preferisce stare seduto in macchina o addirittura saltare le pause per stare lontano da questi bulli.
  • Senti le persone parlare di come il tuo collega abbia paura di certi altri dipendenti.
  • Altri colleghi che hanno apprezzato il loro lavoro hanno lasciato senza dare una ragione.
  • Le voci e le bugie che circolano sul tuo amico, sai, sono false.
  • Noti che il tuo collega non partecipa a nessun tipo di funzione sociale sul lavoro.
  • Il tuo collega sembra ansioso o nervoso nei confronti di certe persone.

Parla con loro

Se pensi che il tuo collega sia vittima di bullismo o vittima di mobbing sul posto di lavoro, parlagli. Chiediglielo e digli che dovrebbero parlare con un manager. Se non vogliono perché hanno paura, supportali. Vai con loro quando segnalano il problema e agisci come un testimone. Anche se non dovresti mai inventare bugie per aiutare il tuo amico, dovresti far sapere alla direzione o alle risorse umane che hai notato alcune cose che ti hanno reso sospettoso in primo luogo.

E se non funziona?

Proprio come se stessi segnalando i propri problemi, a volte il risultato finale non è quello che volevi che fosse. Forse la direzione lascia cadere la palla; Le risorse umane non riescono a trovare prove o i bulli hanno amici più in alto. Non farà male parlare con qualcuno più in alto della scala, se puoi. Anche se si tratta del tuo collega e non di te, deve essere lasciato a loro il compito di fare ciò che deve essere fatto. Non provare a fare tutto questo per il tuo collega se non vuole farsi avanti. Rispetta i loro desideri di tacere e supportali comunque.

Affrontare gli effetti del mobbing sul posto di lavoro

Che tu abbia affrontato o meno i bulli, gli effetti di ciò che hanno fatto sono ancora evidenti. Essere vittima di bullismo ferisce la tua psiche, non importa quanti anni hai. Anche se sei riuscito a far licenziare gli autori di reato e se ne sono andati, i risultati del loro bullismo possono persistere. Potresti essere depresso o ansioso e persino soffrire di disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Depressione

Molte persone vittime di bullismo soffrono di depressione. Potresti sentirti triste o senza speranza e spaventato tutto il tempo. Forse ti senti al sicuro a casa, ma continui a soffrire degli effetti della depressione perché ti ha colpito così gravemente che non riesci a togliertelo dalla mente. Potresti sentirti imbarazzato o in colpa, pensando che avresti dovuto essere in grado di tenergli testa. Potresti persino incolpare te stesso, pensando che i bulli ti abbiano preso di mira perché c'è qualcosa che non va in te. Potresti anche non voler più andare a lavorare, anche se se ne sono andati. La depressione è un disturbo grave e devi parlare con un professionista se hai uno di questi sintomi:

Fonte: rawpixel.com
  • Mancanza di interesse per le attività che in genere ti piacciono
  • Tristezza che dura più di due settimane
  • Fatica cronica
  • Dormire più o meno del solito
  • Mangiare più o meno del solito
  • Isolare te stesso
  • Pensieri di morte o suicidio

Ansia

Essere ansiosi di andare a lavorare quando sei vittima di bullismo è perfettamente normale. In effetti, se non ti rendesse ansioso, non sarebbe normale. Ma cosa succede se sei ancora troppo stressato per tornare al lavoro anche dopo che i bulli se ne sono andati? O se avessi un lavoro diverso, ma ora sei stressato pensando che potrebbe succedere di nuovo? L'ansia è un disturbo mentale comune che può essere causato da situazioni come questa e può prendere il sopravvento sulla tua vita se non ricevi cure. Se ti senti ansioso o hai paura di andare a lavorare o per qualsiasi altro motivo dopo essere stato vittima di mobbing sul posto di lavoro, dovresti parlare immediatamente con un professionista della salute mentale.

Disturbo post-traumatico da stress (PTSD)

Quando si verifica un incidente traumatico, anche se accade solo una volta, si può finire per soffrire di disturbo da stress post-traumatico. Con il mobbing sul posto di lavoro, di solito accade più di una volta, quindi è probabile che tu abbia il disturbo da stress post-traumatico in seguito. L'abuso verbale ed emotivo sono due dei fattori scatenanti più comuni del PTSD. Ecco alcuni sintomi da cercare:

  • Incubi
  • Insonnia
  • Flashback durante il giorno
  • Isolare te stesso
  • Costantemente nervoso o stressato
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Difficoltà a prendere decisioni
  • Sempre al passo
  • Evitare luoghi e persone che ti ricordano l'incidente
  • Senza speranza
  • Colpa
  • Attacchi di panico (battito cardiaco accelerato, pensieri da corsa, dolore al petto, vertigini, sensazione che stia per accadere qualcosa di brutto)

ReGain può aiutare

Fonte: rawpixel.com

Indipendentemente dal fatto che tu abbia uno qualsiasi dei sintomi di depressione, ansia, disturbo da stress post-traumatico o qualsiasi altro problema, è essenziale che tu parli con un consulente o terapista di quello che ti è successo. Senza trattamento, i sentimenti che provi dagli incidenti di mobbing possono creare problemi per te lungo la strada, comprese le relazioni e problemi di lavoro. ReGain.us ha terapisti e consulenti professionisti autorizzati che possono aiutare. Non è necessario alcun appuntamento e non devi nemmeno uscire di casa.