Quando dovresti trovare un consulente e come puoi trovare quello giusto per te?

Mentre la terapia una volta portava con sé uno stigma significativo, sempre più persone si rivolgono alla psicologia e alla psichiatria per comprendere meglio se stesse, i sintomi di salute mentale che potrebbero provare e qualsiasi sensazione o esperienza travolgente che potrebbero avere. La terapia non è più per i matti o per i ricchi, ma sta invece penetrando praticamente in ogni contesto socioeconomico e in ogni stato di salute. Con modalità terapeutiche e fornitori in continua crescita, dovresti trovare un consulente per le tue esigenze e come?

Fonte: rawpixel.com



A chi è rivolta la terapia?

La terapia è spesso pensata come un trattamento riservato a persone che hanno problemi 'reali', invece di essere progettato per chiunque e per tutti. Questo stereotipo, per fortuna, è impreciso; praticamente chiunque può trarre vantaggio dall'incontro con un terapeuta prima o poi, sia che gli incontri siano progettati per lenire un trauma, alleviare i sintomi di un disturbo emergente, o semplicemente agire come una forma di mantenimento della salute mentale, proprio come l'esercizio è spesso usato come una forma di manutenzione fisica.

La terapia può essere per chiunque si senta sopraffatto dalla propria vita. Sentirsi sopraffatti può venire sulla scia di una grande promozione, un cambiamento di vita, come il matrimonio o l'accoglienza di un nuovo bambino, o dopo la morte di una persona cara. Può anche presentarsi come sintomo di un disturbo, come spesso accade nei disturbi depressivi e d'ansia. Sperimentare potenti ondate di emozioni e sentire come se la tua vita fosse diventata troppo travolgente sono ottimi motivi per cercare un terapista.

Altrettanto eccellente, però, è cercare un terapista per saperne di più su te stesso. Può anche essere utile lavorare con un terapeuta senza una diagnosi formale di un disturbo o di una condizione; i terapisti sono addestrati per aiutarti a imparare di più su te stesso, comprese le tue motivazioni, le tue paure e le tue cause scatenanti, quindi vedere un terapista può significare non curare una malattia, ma semplicemente immergerti più a fondo nella tua psiche e imparare il più possibile su te stesso in per ritagliarti una vita che ami veramente.


Cosa può trattare la terapia?

La terapia può trattare una serie di problemi. Sebbene la terapia si concentri spesso su disturbi dell'umore, disturbi d'ansia e disturbi della personalità (si pensi alla depressione, al disturbo post-traumatico da stress o al disturbo borderline di personalità), queste non sono le uniche preoccupazioni per le quali i terapeuti possono aiutare. I terapisti possono aiutarti a lavorare attraverso una relazione controversa, dinamiche familiari disfunzionali e anche schermaglie sul posto di lavoro.

I terapisti sono anche eccellenti risorse per una semplice comprensione; potresti avere difficoltà a capire perché ti senti così triste in risposta a stimoli apparentemente felici, come una festa nazionale. Potresti avere difficoltà ad andare d'accordo con i tuoi amici, nonostante sia stato in contatto per oltre un decennio, e hai bisogno di un'idea di ciò che è cambiato nella tua relazione. Potresti anche voler capire perché a volte sbatti commenti dolorosamente imbarazzanti ogni volta che sei in un gruppo di persone. Tutte queste situazioni (e altre) possono essere coperte da un terapista e possono essere chiarite con un professionista al tuo fianco.

La terapia ha dimostrato di essere un metodo di trattamento efficace per numerose condizioni di salute mentale, tra cui ansia, depressione, disturbo bipolare, disturbo narcisistico di personalità e disturbo borderline di personalità, che possono avere sintomi debilitanti se non trattati. I terapeuti sono potenti nella loro pratica e scopo.


Fonte: rawpixel.com

Ci sono limitazioni nella terapia?

La restrizione più comune relativa alla terapia è l'assicurazione; la maggior parte delle compagnie di assicurazione non coprirà la terapia a meno che il paziente in questione non abbia ricevuto una diagnosi effettiva. Andare alle sedute di terapia senza un'eventuale diagnosi potrebbe comportare il pagamento di tasca propria. Alcuni terapisti o studi medici potrebbero offrire servizi su scala variabile, alcuni potrebbero trovare sintomi appena sufficienti per costruire una diagnosi e alcuni potrebbero semplicemente richiedere un pagamento anticipato per i servizi. Se non sei assicurato o meno, questo potrebbe essere il tuo più grande ostacolo.

Ci sono anche problemi di privacy da discutere con il tuo terapista. Sebbene la maggior parte di ciò che dici in una sessione di terapia sia protetto per preservare la riservatezza medico-paziente, ci sono alcuni casi in cui non è così. Questi casi includono: abuso, da parte tua o da parte di altri, che rappresenta un pericolo per te stesso o per gli altri, o il riconoscimento di un crimine significativo. In tutti questi casi, potrebbero essere coinvolti ulteriori professionisti della salute mentale o la polizia. Tutte le altre discussioni tra pazienti e fornitori, tuttavia, dovrebbero essere protette dalle leggi sulla privacy.

Alcuni terapisti potrebbero non avere esperienza nel lavorare con una particolare condizione, insieme di sintomi o malattia e forse più a loro agio nel riferirti a un altro fornitore con esperienza. Questo potrebbe essere il caso in cui si tratta di dipendenza o altri problemi di salute mentale che possono portare a conseguenze disastrose, poiché queste condizioni devono essere trattate e monitorate con attenzione. Questo non significa che la tua condizione non sia curabile; invece, significa che il terapista scelto potrebbe riconoscere i propri limiti e desiderare di trovarti un partner migliore.

Come trovare un consulente

Trovare un consulente può essere uno degli aspetti più scoraggianti della ricerca di un aiuto professionale, poiché molte persone non sono sicure di dove cercare. Ci sono alcune semplici pratiche che puoi impiegare per assicurarti di trovare un consulente per le tue esigenze.

Verifica con la tua assicurazione.La tua assicurazione può svolgere un ruolo significativo in quali fornitori sei e non sei in grado di vedere. Alcune compagnie di assicurazione hanno grandi reti di fornitori, mentre altre hanno solo una manciata di medici con cui lavorano. Prima di chiedere l'aiuto di qualcun altro, controlla con la tua assicurazione (se applicabile), per determinare se le tue sessioni saranno coperte.

Fonte: rawpixel.com

Chiedi in giro. Chiedi alla famiglia, agli amici o anche a colleghi fidati dove vanno per le loro sessioni di terapia. Questo è un ottimo modo per trovare terapisti, poiché la persona amata può darti un rapido riassunto del terapeuta in questione e puoi almeno in parte determinare se il terapeuta è adatto a te o meno.

Controlla le credenziali. Sebbene poche compagnie di assicurazione o amici fidati ti indirizzeranno verso qualcuno che non ha le credenziali adeguate per curare disturbi o praticare qualsiasi forma di servizio di salute mentale, dovresti sempre ricontrollare le credenziali del tuo fornitore, per assicurarti di lavorare con un professionista qualificato.

Ricerca i tuoi sintomi. La ricerca dei sintomi può darti un'idea del tipo di terapista che potresti dover cercare. Un terapeuta che ha un passato in traumi, ad esempio, se hai PTSD, ti si addice meglio di un terapista la cui forma di trattamento primaria si concentra sul disturbo bipolare. La ricerca dei tuoi sintomi ti darà più chiarezza e potrebbe aiutarti a trovare il tuo fornitore di salute mentale ideale.

Controlla i registri online. Alcuni siti Web offrono database con elenchi di terapisti, organizzati in base alla regione, specialità o certificazione. Questi siti Web sono spesso facili da navigare e possono essere trovati su siti come Psychology Today.

Trovare il consulente più adatto a te

Non tutti i terapisti che incontri funzioneranno bene con te o con i tuoi sintomi. Potresti chiedere l'aiuto di un particolare terapista, solo per scoprire che non si adattano perfettamente alla tua personalità, o che i tuoi programmi potrebbero non funzionare. Non è garantito che il primo terapista che vedi sia il migliore; potrebbe richiedere un po 'più di ricerca.

Prima di arruolare l'aiuto di un terapista o di una pratica terapeutica, intervistare potenziali terapisti può essere una buona idea. Una rapida telefonata, per parlare con un potenziale medico, potrebbe essere sufficiente o incontrare di persona i terapisti per determinare se voi due siete una buona persona potrebbe essere in ordine. Ricorda: non devi nulla al tuo medico una volta che hai iniziato la terapia con lui. Se non ti senti al sicuro, a tuo agio o supportato nel tuo percorso terapeutico, puoi sempre interrompere le sessioni con il tuo attuale terapista e cercare aiuto altrove.

Andare avanti con la terapia

Fonte: rawpixel.com

La terapia può essere uno strumento meraviglioso e pratico per le persone con e senza gravi condizioni di salute mentale, ma può anche essere uno strumento meraviglioso per le persone che sono mentalmente in buona salute e vogliono saperne di più su se stesse o sugli altri. Sebbene la terapia sia stata a lungo considerata solo una forma di trattamento, la terapia può anche funzionare come prevenzione, mantenendo le persone emotivamente sane in mezzo a traumi, sopraffazione emotiva o anche solo nella vita quotidiana che altrimenti potrebbe svilupparsi in condizioni di salute mentale.

Indipendentemente dal metodo di trattamento esatto utilizzato, ad esempio la terapia della parola rispetto alla Terapia familiare strutturale, è probabile che ci sia un terapista che non solo è disponibile ad accettare nuovi clienti ma che ha una certa esperienza nel lavorare con un problema che stai affrontando. Anche i terapisti neolaureati devono completare un certo numero di ore di clinica per ricevere la laurea, quindi puoi essere certo che qualsiasi terapista selezionato avrà una certa quantità di pratica.

Decidere se utilizzare un terapista può sembrare difficile, dovrebbe essere deciso solo sulla qualità della salute mentale, ma anche le persone sane possono trarre beneficio dalla terapia. Trovare un terapista è più facile che mai, con molte risorse locali (si pensi ai centri di crisi e comunità), registri online e persino servizi di terapia online, come ReGain.us. Quella che una volta era un'abilità privilegiata è ora disponibile per la maggior parte delle persone con esigenze assicurative e di salute mentale e può fornire guarigione anche in circostanze difficili.